“Sono ancora qui”, Sara Ciafardoni si racconta a Molfetta

È la storia di un’adolescente ricca di sogni che si ritrova a dover fare i conti con eventi che stravolgono il suo immaginario di futuro. Si intitola “Sono ancora qui” ed è l’ultimo romanzo di Sara Ciafardoni che sarà presentato oggi, giovedì 16 maggio, alle 10.30, nella sede di Network Contacts in via Olivetti 17 a Molfetta. La scrittrice è una ragazza di 18 anni di Cerignola che ha due grandi passioni: i libri e la scrittura. Sara è costretta a una sedia a rotelle perché affetta da una malattia rara, una malformazione congenita alla spina dorsale, ma con i suoi occhi e il suo sorriso conosce benissimo il mondo. I suoi racconti hanno il valore di un ponte, rappresentano una relazione speciale con tutto ciò che le ruota attorno.

Con “Sono ancora qui” tratta la storia di Milena, una ragazza di 19 anni pronta a coronare il sogno di partire per Roma con la sua migliore amica. Presto però dovrà fare i conti con dolori e pressioni opprimenti, complice la recente perdita della madre ed amicizie sbagliate che la portano a vivere una profonda crisi personale in cui fa fatica a studiare, mangiare e persino guardarsi allo specchio. Con il cuore spezzato ma determinato a salvarla, il padre la riporta in Puglia, nella casa della nonna Ripalta. In un viaggio emotivo e avvincente Milena affronterà i suoi demoni interiori e scoprirà una verità essenziale: ogni persona porta con sé una storia d’amore. Lei riuscirà a scoprire la sua?

Durante la presentazione del libro, moderata dal direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno, Mimmo Mazza, la scrittrice condurrà il pubblico in un viaggio attraverso le emozioni, le paure ed i messaggi che si nascondono non solo tra le righe del suo romanzo, ma nella vita di ognuno.

Social

Attualità

“Salvami”, incontri all’ombra dei Pini di Via Don Minzoni

Mentre proseguono i presidi giornalieri dei tanti cittadini riuniti nel Comitato in difesa del Verde e del territorio molfettese e sempre in attesa...

Politica

Gestione Park Club, proroga immotivata

Desta grande sconcerto la decisione dell’amministrazione comunale di prorogare per un’altra stagione, sino al 30 ottobre 2024, la concessione dell’area del “Park Club”...

Attualità

È nel dubbio che la fede si genera

Il contrario della fede non è il dubbio ma l’incredulità. Il dubbio è il grembo della fede. È nel dubbio che la fede...

Attualità

“È Tennis mania. Il talento dei pionieri a Molfetta”

Solo due mesi fa nell’ultima conferenza sul tema “Molfetta ed il calcio” e nella contestuale assegnazione del PREMIO ANTONIO GIANCASPRO ad Angelo Terracenere,...