Loredana Lezoche alla guida della Molfetta Calcio Femminile

La Molfetta Calcio Femminile da questa stagione avrà una gestione completamente distaccata da quella della prima squadra maschile. A guidare proprio la Molfetta Calcio Femminile sarà una figura essenziale, nonché colonna portante di un progetto nato oltre tre anni fa e giunto, quasi inaspettatamente, lì dove nessuno mai si aspettasse che arrivasse. Loredana Lezoche, sportiva ed imprenditrice molfettese, sarà la Responsabile unica della Molfetta Calcio Femminile per la stagione 2023/2024. La mente del calcio in “rosa” a Molfetta, colei che ha creduto fortemente in un progetto sportivo e sociale, di carattere estremamente formativo, partito dal basso, allo scopo di dare alle ragazze del territorio l’opportunità di giocare a calcio e di farlo a livelli importanti. Uno dei motivi per i quali, il ruolo di Loredana Lezoche, continua ad essere imprescindibile per il futuro del calcio femminile molfettese. Futuro, ma soprattutto presente che oggi si chiama: serie C. In settimana la Molfetta Calcio Femminile ha formalizzato l’iscrizione alla terza serie nazionale dopo aver vinto il Campionato di Eccellenza Regionale durante la passata stagione. Un’iscrizione fortemente voluta dal gruppo squadra, dallo staff tecnico e dirigenziale e condiviso dalla stessa Lezoche. «Sono orgogliosa di poter continuare a porre i mattoncini per la costruzione di un progetto che non si esaurisce certamente all’iscrizione alla serie C – ha commentato l’imprenditrice molfettese – in quanto riteniamo il calcio femminile essere il futuro dello sport nel nostro Paese. Da questa stagione sportiva appena iniziata, la Molfetta Calcio Femminile si distinguerà nettamente, per quello che riguarda la sua gestione, da tutto il resto della società. Personalmente ne sarò la Responsabile unica e, nei prossimi giorni, saranno rese note le altre figure chiave di questa realtà. I principi che contraddistinguono la Molfetta Calcio Femminile ormai sono ben noti a tutti: educazione sportiva innanzitutto. Essere atlete e poter competere per certi obiettivi significa prima di ogni cosa avere dei valori al di fuori del rettangolo di gioco». Ma, proprio sulla recente iscrizione alla Serie C nazionale, la Responsabile della Molfetta Calcio Femminile ha aggiunto: «Qualcuno l’ha definita la forza delle donne, ed è esattamente questo. La forza di tante giocatrici, della sottoscritta, ma anche di un grande gruppo che ha deciso di autotassarsi per poter affrontare questa bellissima sfida. Certamente non sarà facile – ha proseguito – soprattutto economicamente, ma sono certa che l’amore, la grinta che ci appartiene e il sostegno che ne deriverà, ci farà fare ugualmente un anno bellissimo, comunque vada. E…andrà bene, perché sono abituata a vincere le grandi sfide. Vi aspettiamo tutti al Paolo Poli a tifare le nostre giocatrici».

Ufficio Stampa Molfetta Calcio Femminile

Social

Attualità

“Fatti” per essere testimoni

Luce sugli Atti degli apostoli per ritrovare lo slancio della prima evangelizzazione: questo il tema degli Esercizi Spirituali semiresidenziali organizzati dal Settore Adulti...

CulturaMaior

Carabellese e Kant: “Nessun limite alla conoscenza”

Organizzato dai Licei Einstein-Da Vinci e dall’Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze, con il patrocinio dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari,...

Sport

Voglia di rifarsi in casa Indeco Molfetta

Dopo il bellissimo successo casalingo nel derby contro Gioia, torna al PalaPoli l’Indeco Molfetta che, domani, affronta la BCC Leverano nel ventunesimo turno...

Politica

Una firma per la pace

Sabato 13 aprile dalle ore 19 alle 21 alle 21 saremo al corso Umberto altezza Galleria Patrioti Molfettesi per la raccolta firme a...