La grande Atletica Leggera è tornata a Molfetta

Lo stadio Mario Saverio Cozzoli, denominato “Il gioiello del Sud”, ha ospitato nei giorni 5, 6 e 7 luglio 2024, i Campionati Italiani Allievi under 18. A un anno dallo svolgimento, sullo stesso impianto, dei Campionati italiani Assoluti, Molfetta è stata protagonista di un’altra pagina storica di Sport. Sono state 315 le società provenienti da tutte le Regioni d’Italia, 1.483 gli atleti, 60 atleti pugliesi, 40 titoli assegnati, 20 ore di gara.
L’evento è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Molfetta, l’Asd AllenaMenti (presieduta da Pietro Camporeale) e la Federazione Italiana di Atletica Leggera.
Il Direttore organizzativo dei Campionati Eusebio Haliti, già vice Direttore esecutivo degli Europei a Roma, si era così espresso: «L’anno scorso abbiamo avuto i campioni del presente, quindi le cinque medaglie olimpiche. In questo weekend ospiteremo quelli che speriamo siano le prossime medaglie olimpiche. Quindi numeri, tra l’altro, edizione da record, importante dal punto di vista numerico non solo come partecipazione, ma anche come risultati, perché abbiamo atleti che addirittura sono capolisti mondiali nella categoria. Questo weekend sarà importante per loro non solo per il Titolo Italiano, ma anche per la convocazione ai prossimi Campionati Europei in Slovacchia. Qui i selezionatori della nazionale giovanile verranno a vedere il loro comportamento in gara».
Queste le parole di Pietro Camporeale, Presidente della Asd AllenaMenti, emozionato e orgoglioso per l’organizzazione di questo storico appuntamento: «Al di là di quelle che sono le competizioni, siamo responsabili, vogliamo che le società, i genitori e gli atleti vivano una tre giorni importante e che stiano bene sul nostro territorio e che ci ricordino per quella che è Molfetta e per quelle che sono le persone che hanno organizzato tutto questo grande evento».
Atleti che già oggi rappresentano l’Atletica nazionale. Infatti si sono registrati, in questi tre giorni, risultati di assoluto rilievo. Di seguito ne riportiamo alcuni.
Lo sprinter sardo Diego Nappi ha fatto saltare il banco nella seconda giornata, ha infatti corso i 200 metri in un rimarchevole 20.79 (1,0 m/s di vento a favore), siglando la miglior prestazione italiana under 18: l’alfiere dell’Atletica Porto Torres ha battuto lo storico primato stabilito da Filippo Tortu il 7 giugno 2015, quando a Chiari chiuse in 20.92.
Nel Salto in Alto Massimo Magagna (G.S. Fiamme Oro Padova), in chiusura della seconda giornata di gare, ha tenuto con il fiato sospeso i presenti. Dopo aver saltato 2.04 metri ha provato la misura di 2.08, salto riuscito alla perfezione. Ha, successivamente, provato la misura di 2.10 non riuscendo nell’impresa. Al secondo posto si è piazzato Alberto Basso (Trevisatletica) con la misura di 2.02 metri.
Nella gara di Marcia categoria Allieve, disputata sui 5.000 metri, si è imposta la fortissima Serena Di Fabio (Polisportiva Tethys Chieti) con il tempo record di 22:16.77, la nuova miglior prestazione italiana della specialità su questa distanza. La stessa Di Fabio aveva chiuso, a metà giugno, sempre sull’impianto Cozzoli, la gara di 5.000 metri con il tempo di 22:23.12.
In campo maschile, sempre nella Marcia, sempre sulla distanza dei 5.000 metri, si è imposto Alessio Coppola (Trieste Atletica) con il tempo di 20:54.01, altra grande prestazione registrata nella calda serata del 5 luglio 2024.
Altra gara colma di pathos quella del Martello femminile. Aurora Giardinieri (ASA Ascoli Piceno), con la misura di 60.90 metri ha ottenuto la vittoria davanti alla altrettanto forte Celeste Zanna (Asd ACSI Italia Atletica) con la misura di 60.21 metri.
Nel Salto con l’Asta femminile Ludovica Zanardini (Collection Atletica Sambenedettese), con la misura di 3,35 metri ha avuto ragione di Cecilia Petacci (Asd Kronos Roma) che ha saltato 3.25 metri.
“Fuochi d’artificio” anche nel Salto in lungo con un grandioso Daniele Leonardo Inzoli (Atl. Riccardi Milano 1946) che, con un ottimo 7.54 metri, ha stracciato la concorrenza. Il secondo, Edoardo Borchi (Atletica Livorno) si è fermato, infatti, a 6.98 metri. Lo stesso Inzoli è stato un fulmine nella gara dei 100 metri, chiusi con uno stratosferico tempo di 10.49, davanti a Valerio Mazzilli (Asd Romatletica) con 10.72.
Gli atleti sono stati accompagnati sul podio da eminenti Autorità, tra le quali il Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera Stefano Mei, il Sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, il vice Sindaco Nicola Piergiovanni, il Presidente del Consiglio comunale di Molfetta Robert Amato, l’Assessore Giacomo Rossiello.

Social

MaiorMusica

“Mandiamo in scena nuovi saperi”

Sara, parlaci di questo tuo nuovo progetto, “La scena delle idee”, che si appresta a vivere in una location che appare già fucina...

Sport

Francesco Maggiari è un nuovo giocatore della Molfetta Calcio

La Molfetta Calcio Srl comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Francesco Maggiari.Il neo acquisto biancorosso è un centravanti...

Sport

La Virtus Basket Molfetta mette a segno il primo colpo di mercato: ufficializzato l’arrivo di Giacomo Barnaba

Dopo l’ufficializzazione dello staff tecnico, la DAI Optical Virtus Basket Molfetta è lieta di comunicare di aver perfezionato il primo acquisto in funzione della stagione...

Attualità

Ancora presunti ordigni bellici in località prima Cala

In seguito a segnalazione sulla presenza di presunti ordigni residuati bellici in acqua, a circa 25 metri dalla battigia e su un fondale...