Ancora ritrovamenti di ordigni bellici

Con Ordinanza n.20 del 18.04.2024 la Capitaneria di Porto di Molfetta rende noto che nei giorni 23 e 24 aprile 2024, a partire dalle ore 09.00 circa, il nucleo SDAI di Taranto effettuerà operazioni di brillamento di ordigni residuati bellici nel punto di coordinate Lat. 41°13’ 24.24” N – Long. 016°36’ 57.10” E, come meglio individuato nell’allegato stralcio planimetrico.

I predetti ordigni, attualmente ubicati all’interno del porto di Molfetta, verranno rimorchiati dal suddetto nucleo SDAI nel punto designato per il brillamento.

Pertanto durante le operazioni di rimorchio degli ordigni è fatto obbligo a tutte le unità di navigare mantenendosi a distanza prudenziale di sicurezza di almeno 100 (cento) metri e ad una velocità massima di 3 (tre) nodi o comunque alla velocità minima per navigare in sicurezza, ponendo la massima attenzione alle eventuali segnalazioni provenienti dalle imbarcazioni impegnate nel trasferimento.

Nello specchio acqueo individuato nella planimetria, e interessato alle operazioni di brillamento, entro un raggio di 500 (cinquecento) metri dal punto di brillamento, è interdetta la navigazione, il transito, l’ancoraggio e la sosta di qualsiasi mezzo navale, ed in generale, a qualsiasi attività di superficie e subacquea; nonché, entro un raggio di 1000 (mille) metri dal medesimo punto, sono interdette la balneazione e le immersioni subacquee.

Come spesso accade, nell’ordinanza non si fa alcun riferimento al numero di ordigni ritrovati, alla loro tipologia e al sito del ritrovamento. Potrebbe essere il bacino portuale, il lungomare o Torre Gavetone. Insomma una bonifica infinita che va avanti ininterrottamente dal 2006, dopo le grandi bonifiche del dopoguerra e degli anni ’90.

Social

Attualità

“Salvami”, incontri all’ombra dei Pini di Via Don Minzoni

Mentre proseguono i presidi giornalieri dei tanti cittadini riuniti nel Comitato in difesa del Verde e del territorio molfettese e sempre in attesa...

Politica

Gestione Park Club, proroga immotivata

Desta grande sconcerto la decisione dell’amministrazione comunale di prorogare per un’altra stagione, sino al 30 ottobre 2024, la concessione dell’area del “Park Club”...

Attualità

È nel dubbio che la fede si genera

Il contrario della fede non è il dubbio ma l’incredulità. Il dubbio è il grembo della fede. È nel dubbio che la fede...

Attualità

“È Tennis mania. Il talento dei pionieri a Molfetta”

Solo due mesi fa nell’ultima conferenza sul tema “Molfetta ed il calcio” e nella contestuale assegnazione del PREMIO ANTONIO GIANCASPRO ad Angelo Terracenere,...