Alla scuola della pace, il percorso di formazione alla sua II edizione

Anche quest’anno, l’Ufficio Diocesano per le Cause Santi e la Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali insieme alla Società Italiana Scienze Umane e Sociali promuovono, nella nostra comunità diocesana, il percorso di formazione “Alla scuola della pace”. Quest’anno, il focus sarà dedicato all’approfondimento degli scritti del Magistero Episcopale del Venerabile Antonio Bello, pastore della diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi (1982-1993) sempre attento nella promozione della pace e della giustizia. Il programma del percorso prevede una serie di incontri che si terranno presso l’Aula Magna del Seminario Vescovile in Molfetta alle ore 18:00. Gli appuntamenti sono pensati per offrire uno spazio di riflessione e approfondimento.

Il primo incontro, venerdì 12 aprile, intitolato “Beati gli operatori di pace”, sarà condotto dal professore Sergio Paronetto, già Vice Presidente di Pax Christi, un’autorevole voce nel campo della promozione della pace a livello internazionale. Sarà un’occasione preziosa per riflettere sul significato e sull’importanza di essere operatori di pace nel mondo contemporaneo.

Il secondo incontro, venerdì 10 maggio, dal titolo “Esercizi di pace”, sarà guidato dalla professoressa Giuliana Martirani, esperta di geografia politica ed economica nonché politica dell’ambiente presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. La professoressa Martirani ci condurrà in un viaggio attraverso le sfide geopolitiche e socio-economiche del nostro tempo, offrendo spunti di riflessione su come promuovere la pace attraverso la comprensione e la cooperazione internazionale.

Infine, il terzo incontro, venerdì 24 maggio, sarà un’intervista all’ingegnere Vito Alfieri Fontana, autore del libro “Ero l’uomo della guerra. La mia vita da fabbricante di armi a sminatore”. L’intervista sarà condotta dal professore Luigi Sparapano e offrirà uno sguardo intimo e profondo sulla trasformazione personale dell’ingegnere Fontana, passato dall’essere coinvolto nella produzione di armi alla sua attuale missione di sminatore, contribuendo così alla costruzione di un mondo più sicuro e pacifico.

È possibile partecipare agli incontri sia in presenza presso l’Aula Magna del Seminario Vescovile, sia in streaming, sul sito e canali social della diocesi, grazie alla collaborazione dell’ufficio diocesano per le comunicazioni sociali. Per chi desidera partecipare, in presenza, è necessario compilare e inviare il modulo di iscrizione disponibile sul sito diocesano www.diocesimolfetta.it entro mercoledì 10 aprile 2024, utilizzando uno dei seguenti metodi: via e-mail a causesanti@diocesimolfetta.it, tramite WhatsApp al numero 3383611244 o consegnando il modulo cartaceo presso la portineria della Curia Diocesana di Molfetta. Per i docenti interessati, è possibile registrarsi sulla piattaforma S.O.F.I.A. utilizzando l’ID 136487.

Un’opportunità preziosa per approfondire il tema della pace e della non violenza, ispirandosi all’insegnamento e all’esempio dell’amato don Tonino Bello.

Social

Attualità

“Salvami”, incontri all’ombra dei Pini di Via Don Minzoni

Mentre proseguono i presidi giornalieri dei tanti cittadini riuniti nel Comitato in difesa del Verde e del territorio molfettese e sempre in attesa...

Politica

Gestione Park Club, proroga immotivata

Desta grande sconcerto la decisione dell’amministrazione comunale di prorogare per un’altra stagione, sino al 30 ottobre 2024, la concessione dell’area del “Park Club”...

Attualità

È nel dubbio che la fede si genera

Il contrario della fede non è il dubbio ma l’incredulità. Il dubbio è il grembo della fede. È nel dubbio che la fede...

Attualità

“È Tennis mania. Il talento dei pionieri a Molfetta”

Solo due mesi fa nell’ultima conferenza sul tema “Molfetta ed il calcio” e nella contestuale assegnazione del PREMIO ANTONIO GIANCASPRO ad Angelo Terracenere,...