Ai titoli di coda la stagione della Dinamo CAB Molfetta

La stagione della Dinamo CAB Molfetta è praticamente ai titoli di coda. Contro l’ASD Zest è andata in scena l’ultimo match di una stagione, come si diceva alla vigilia, altalenante, ma che ha condotto la squadra sino ai playoff promozione e a disputare la Coppa Puglia. Seppure con zero punti in classifica, il coach Michele Drago che ha preso la squadra a circa due mesi e mezzo dal termine, si è detto soddisfatto per aver incontrato una società solida e delle ragazze volenterose. Dunque, se il futuro sarà tutto da scrivere, nel presente le ragazze in maglia arancio si sono congedate dinanzi al proprio pubblico con una prestazione che, almeno nei primi due set, non ha permesso al Terlizzi di avere vita facile. Al Pala Fiori la gara è terminata 3-0 per le padrone di casa che hanno chiuso la fase successiva alla regular season in testa alla classifica con 30 punti.

ASD ZEST – DINAMO CAB MOLFETTA 3-0 (25-23; 25-23; 25-14)

FORMAZIONI
Dinamo CAB Molfetta: Abbattista (palleggiatrice) – Fracchiolla (opposto) – Lazzizzera/Mastropasqua (centrali) – Parisi/ Zakrajšek (schiacciatrici) – Panunzio (libero). All. Drago
ASD Zest: Lapenna (palleggiatrice) – Dominko (opposto) – Di Leo/Gabriele (centrali) – Altamura/Da Pisa (schiacciatrici) – Massaro (libero). All. Addati

Coach Drago schiera inizialmente il sestetto titlare con le uniche due eccezioni al palleggio, con Abbattista al posto di Cosentino, e tra le laterali con Zakrajšek al posto di Cervelli. Una formazione che il coach ha rivisto ad ogni set con una girandola di sostituzioni che ha permesso a tutte le atlete del roster di alternarsi nell’ultimo match stagionale. Parte bene la Dinamo nei primi due set che con il medesimo risultato ha tenuto le avversarie sul filo del match, praticamente in bilico sino agli ultimissimi istanti. Nel primo, le ragazze in maglia arancio con coraggio e determinazione hanno affrontato la capolista Terlizzi non permettendo loro mai di incrementare il proprio vantaggio e cedendo soltanto nel finale sul 25-23. Secondo set fotocopia del primo e che ha trovato tutta la soddisfazione del coach Michele Drago. Buona partenza, tanta attenzione in tutti i fondamentali e squadra ancora in crescita rispetto alle altre prestazioni. Anche il secondo set si è rivelato combattutissimo tra due formazioni che si sono affrontate a viso aperto, senza calcoli di alcun genere. Ad avere la meglio, sempre nel finale, è stata la squadra di coach Addati che si è imposta sulla Dinamo con risultato di 25-23. Tutt’altra storia nel terzo e ultimo set, nel quale Drago ha cambiato ancora formazione, trovando un Terlizzi abile a sfruttare la forza del proprio roster. Sull’8-1, sotto di sette lunghezze, la Dinamo ha provato a reagire, recuperando punti, ma abbastanza velocemente le padrone di casa hanno chiuso anche il terzo set sul risultato di 25-14. Nel post match a prendere la parola è stato Michel Drago, dettosi soddisfatto per la gara disputata.

«Abbiamo disputato un match buono per larghi tratti – ha affermato – a cui ho dato a tutte la possibilità di giocare, cambiando volutamente formazione ad ogni set. In due mesi mezzo ho notato certamente dei miglioramenti nella squadra, che pian piano ha iniziato a rispondere, non dimenticando che in quest’ultima parte della stagione siamo andati a confrontarci con compagini che lottano per il salto di categoria, sicuramente ben attrezzate. Per l’anno prossimo vedremo, ma sicuramente posso valutare positiva la mia esperienza con questa squadra, a prescindere dai risultati che non sono arrivati per tanti motivi».

Ufficio Stampa ASD Polisportiva Dinamo Molfetta

Social

Attualità

“Abbracciamo le differenze”, la terza edizione della Festa dei Popoli

Tutto pronto per la Festa dei Popoli che si terrà domani 16 giugno a partire dalle ore 18.00 e fino alle ore 23.00, in Villa Comunale (piazza Garibaldi) a Molfetta. Per un giorno...

Attualità

Restauri e mostre al Museo Diocesano: nuovi orari per il periodo estivo

Prosegue dal 3 maggio, con significativo interesse di pubblico, la mostra d’arte contemporanea allestita nei nuovi ambienti annessi al Museo Diocesano dal titolo...

CulturaMaior

“Sono lieto che i cari concittadini si ricordino di me”

L’idea di rendere possibile un’intervista impossibile è scaturita leggendo quella che “Il Messaggero” ha fatto lo scorso anno a Benjamin Franklin (Boston 1706...

AttualitàMaior

Mandorla e Vesica Piscis: un connubio sacro nel Bocconotto Molfettese

La storia del Bocconotto Molfettese, un dolce tipico pugliese dal sapore intenso e dalla consistenza morbida, affonda le sue radici in un passato...